Gli spostamenti ai tempi del covid

Il Ticino negli ultimi due decenni ha vissuto un evidente peggioramento del traffico stradale con intasamenti, code, incidenti, ecc. D’altra parte, è molto migliorata l’offerta di trasporto pubblico. Un ulteriore potenziamento lo vedremo tra poche settimane con l’entrata in funzione del tunnel ferroviario di base del Ceneri. Una rivoluzione per il nostro Cantone. Eppure è bastato un virus per evidenziare la fragilità del nostro sistema di trasporto: ai tempi del covid la gente esita ad utilizzare i trasporti pubblici, il car sharing è usato meno e, di conseguenza, sulle strade si sono riversate molte più auto. Un mix di fattori che sta creando ancor più caos e intasamenti. L’unica consolazione è vedere più biciclette per strada e più persone che si spostano a piedi. L’augurio è che quando il virus passerà, si potrà tornare al normale utilizzo dei mezzi pubblici e all’uso diffuso della bicicletta.

Pubblicato su Popolo e Libertà, Novembre 2020